Patriziato di
Cevio - Linescio

Contatto: +41 91 754 23 82


Religiosità e vita quotidiana

La vita delle popolazioni ticinesi di un tempo era permeata da una profonda religiosità che ancora oggi è testimoniata dal gran numero di chiese e cappelle sparse sul nostro territorio. Rispetto alle società odierne, fondate su una concezione di dominio e di controllo sulla natura grazie alla tecnologia, l'uomo delle civiltà contadine si sentiva parte del ciclo naturale e dei suoi ritmi, cui si adattava nella convinzione che tutto fosse concepito secondo il disegno di una inconoscibile volontà divina. Ogni cosa ed ogni evento erano pervasi dalla mano di Dio, anche quando la natura scatenava la propria furia, fatta di alluvioni, valanghe, siccità, malattie. In archivio, proprio in relazione ad una delle numerose alluvioni che hanno funestato la nostra valle nel corso dell'Ottocento, troviamo un documento in cui si coglie, nell'agire dell'ente pubblico, il richiamo alla trascendenza e alla provvidenza. Si tratta del resoconto delle spese per l'anno 1846 del Sindaco Giuseppe Respini, il quale, in un affascinante connubio fra sacro e profano, annota nel suo elenco:

"17 maggio – L'assemblea ha risolto di far celebrare dal Signor Prevosto un SS. Triduo per ottenere il bel tempo, questo fu ordenato, ed eseguito. In pari tempo risolsero d'incantare i legni di buza e si deliberarono al Sig.r Giuseppe fu Giuseppe Calanchini per lire cantonali 91.70."

Tratto da "Da deposito di carte vecchie a insieme di carte vive"

 

Ricerca

Contatto

Patriziato di Cevio e Linescio
Casella Postale 39
6675 Cevio
Tel. +41 91 754 23 82
Fax +41 91 754 23 76

Cel1. +41 78 712 07 50
Cel2. +41 79 915 14 15