Patriziato di
Cevio - Linescio

Contatto: +41 91 754 23 82


Libro degli ordini del Comune di Cevio

La foto accanto riproduce il preambolo del Libro degli ordini del Comune di Cevio del 1669 nella copia redatta dal notaio Giuseppe Franzoni nel 1794 su ordine dell'Assemblea della Vicinanza. Il volume contiene, oltre al corpus seicentesco, nuove aggiunte e aggiornamenti degli ordini fino all'inizio del XIX secolo.

Il Libro degli ordini, detto anche statuto, aveva un'importanza fondamentale nell'organizzazione della comunità poiché conteneva l'insieme delle norme consuetudinarie che ne regolavano minuziosamente lo svolgimento in molteplici campi. La legislazione statutaria era espressione di una società basata su un'economia agropastorale che, sin dai primordi, ebbe quale fondamento l'esigenza di una stretta collaborazione fra i contadini per modellare il territorio e gestire al meglio le scarse risorse a disposizione in un delicato equilibrio fra l'iniziativa del singolo e quella collettiva, fra la necessità di garantire la proprietà privata e un equo e proporzionato godimento dei beni pubblici. Il Libro degli ordini di Cevio contiene perciò norme che regolano la pastorizia, l'allevamento del bestiame, il taglio del legname e la conservazione dei boschi sacri, i diritti e i doveri dei vicini, il pagamento delle imposte, i termini per la fienagione, l'obbligo del lavoro comune per la manutenzione dei beni collettivi, il rispetto delle proprietà altrui e persino norme relative all'obbligo di partecipare a processioni o cerimonie religiose.

Per ragioni di spazio qui citeremo solo l'articolo 46, particolarmente significativo perché testimonia l'importanza degli statuti per la collettività, in base al quale il Console appena eletto è obbligato a "publicare o far publicare li Ordini del Commune nella sua prima Vicinanza, acciò nessuna Persona pecchi d'ignoranza".

Tratto da "Da deposito di carte vecchie a insieme di carte vive"

 

Ricerca

Contatto

Patriziato di Cevio e Linescio
Casella Postale 39
6675 Cevio
Tel. +41 91 754 23 82
Fax +41 91 754 23 76

Cel1. +41 78 712 07 50
Cel2. +41 79 915 14 15