Patriziato di
Cevio - Linescio

Contatto: +41 91 754 23 82


La flottazione del legname

Fino all'Ottocento nella nostra regione si trasportava il legname utilizzando la via fluviale con il sistema detto della "flottazione" (o fluitazione). Dopo il taglio del bosco i tronchi, sramati e scortecciati (le "borre"), venivano convogliati verso un corso d'acqua mediante le "sovende", piste in pendenza dal fondo di terra battuta e con le pareti fatte di tronchi. Più a monte veniva realizzata una chiusa (detta "serra") fatta con tronchi di legno e pietra che al momento opportuno veniva spalancata, provocando un'onda di piena artificiale che con la sua forza dirompente investiva i tronchi accatastati sul greto del fiume e li trascinava a valle.

Era un sistema di trasporto semplice e poco costoso ma che aveva delle conseguenze nefaste: le piene artificiali provocate aprendo le «serre» provocavano danni paragonabili a quelli delle alluvioni naturali: rovinavano i ponti, invadevano campi e prati, erodevano le rive e compromettevano la stabilità degli argini e dei versanti.

Un esempio delle spiacevoli conseguenze causate dalla flottazione del legname lo troviamo nel documento, datato 26 maggio 1863, che riportiamo qui accanto: si tratta di una perizia sui danni provocati alla proprietà di tal Giovanni Raspini "da una frana causata dalle bore" che si era staccata nella zona di Malza. Il fondo danneggiato era stato completamente ricoperto di grosa gaja e anche la stalla situata in quel luogo era completamente invasata dai detriti.

Tratto da "Da deposito di carte vecchie a insieme di carte vive"

 

Ricerca

Contatto

Patriziato di Cevio e Linescio
Casella Postale 39
6675 Cevio
Tel. +41 91 754 23 82
Fax +41 91 754 23 76

Cel1. +41 78 712 07 50
Cel2. +41 79 915 14 15